Non sono le dimensioni che fanno grande un’impresa....
MA È UN GRUPPO CHE LA FA ESSERE GRANDE

POR CRO PARTE FESR (2007-2013) - Asse 5 -  Linea di intervento 5.1 "Cooperazione Interregionale". Azione 5.1.1 "Contributi per il finanziamento di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale a carattere interregionale".

Contributi per il finanziamento di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, a carattere interregionale

DESTINATARI

MPMI e Grandi Imprese se in RTI con una MPMI con sede in Veneto.

FINALITA’

Il bando si prefigge l’obiettivo di sviluppare la competitività del sistema produttivo regionale mediante il sostegno a progetti innovativi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale a carattere interregionale, nell’ottica di stimolare la collaborazione, tra imprese e organismi di ricerca al di fuori del territorio regionale.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Il bando prevede contributi alle imprese venete in conto capitale a favore dei processi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, anche attraverso la partecipazione a schemi europei o transregionali; i progetti saranno ideati congiuntamente dai partner e proposti dalle imprese operanti nel territorio veneto, per poi essere successivamente implementati in collaborazione con imprese e organismi di ricerca collocati in un altro Paese UE.

TITOLO PROGETTO

Ancoraggio Flottante  

SINTESI DEL PROGETTO 

Il fenomeno dei dissesti è una realtà nel nostro paese: in tutta Italia sono state censite circa 461.000 frane che minacciano l’82% dei comuni. Di queste oltre 9.000 sono presenti nel territorio della nostra regione. Tale tema risulta ancora più attuale viste le sempre più frequenti notizie in materia di dissesto idrogeologico causate da svariati fattori. Ecco perché l’obiettivo del progetto Ancoraggio Flottante è quello di sviluppare e l’implementare una tecnica innovativa nel campo della sistemazione dei movimenti franosi Il progetto sviluppato da Dalla Gassa, in partnership con importante società polacca che opera nello stesso settore, partirà da un’attività di ricerca e validazione teorica del modulo brevettato, grazie a collaborazioni con Università, Enti pubblici o privati, studi professionali, imprese del settore, proseguendo poi attraverso lo studio sperimentale su modello fisico in scala ridotta dell’interazione meccanica terreno-ancoraggio in condizioni controllate per valutare come ottimizzare tale interazione. A questo punto si procederà con l’installazione in siti di prova e monitoraggio del comportamento reale del modulo sperimentale a cui si aggiungerà una modellazione numerica geotecnica dei pendii rinforzati con ancoraggio con modelli di calcolo avanzati 2D e 3D. Il progetto prevede inoltre una valutazione dell’applicabilità reale e dell’efficacia in base ai dati raccolti con le attività sperimentali, al fine di identificare i movimenti franosi e le condizioni ambientali più idonee e convenienti al suo impiego, nonché l’implementazione di modifiche migliorative dei componenti del sistema, del ciclo produttivo e del metodo di installazione, al fine di ottimizzare l’incremento di sicurezza e la durabilità dell’opera. Infine si metterà in atto lo sviluppo di un modello semplice e di linee guida per il calcolo, la progettazione e la posa in opera dell’Ancoraggio per i professionisti e gli operatori esterni.  

DURATA PROGETTO

18 mesi  

IMPORTO PROGETTO

217.955,55 €

IL VENETO UNA REGIONE DELL'EUROPA